mercoledì 12 febbraio 2014

Notizie storiche dell'organo dei Battuti di Caselle contenute nel libro di maneggio della Confraternita

4 maggio 1754  proposta di riparazioni al parapetto della cantoria e costruzione scala

19 gennaio1755 la confraternita affida al cons. Gian Maria D'Andrà di ordinare una cassa per l'organo “serviente per custodia e ornamento”

8 dicembre 1756  viene stabilito che l' organista Felice Garetto riceva 20 lire annue per suonare l'organo

4 dicembre 1763 il Concone chiede alla Confraternita che gli venga corrisposta la somma di lire 175 “ per la formazione di detto organo e sia cassa medesima”

26 gennaio 1766 l'organista Felice Garetto chiede che gli vengano pagate le somme pattuite per suonare l' organo fin dal 1756 ( l.180 lire)

6 gennaio 1772 incarico all'organista Garetto di far aggiustare e pulire l'organo

28 dicembre 1772 si da l' incarico al Concone di migliorare e riparare l'organo

6 giugno 1802 viene incaricato l' organista Giuseppe Maria Delle Moglie di riparare l'organo a seguito dell' incendio causato dalle truppe francesi nel 1799

23 luglio 1820 Pietro Ghio, organista della Chiesa delle Confraternita, chiede un aumento dello stipendio annuale da 20 a 24 lire per suonare l' organo.