martedì 23 giugno 2015

Orari Ufficio Parrocchiale

(Via Torino 13)

Lunedì: ore 8,30 - 9,30
Martedì: ore 18 - 19
Giovedì: ore 8,30 - 9,30
Venerdì  ore 18 - 19
Sabato:  ore 8,30 - 9,30

 Telefono Ufficio Parrocchiale: 011-996 11 37

lunedì 22 giugno 2015

Santa Messa lunedì 29 giugno ore 20,45

Lunedì 29 giugno alle ore 20,45 in occasione della Festa di San Pietro e Paolo - patroni della nostra Confraternita -   sì terrà la Santa messa alle ore 20,45

martedì 16 giugno 2015

SALVATORE PIAZZA

Speranza nuova

(ha esposto le sue opere presso la Chiesa dei Battuti) 

I soggetti della mia ricerca sono le persone, i volti, gli sguardi che condividono sensazioni interiori, esperienze vissute. Catturo attimi di realtà poco urbana, privilegiando angoli di paesi montani abbandonati. Mi soffermo sul particolare, sull’oggetto perché è un elemento di mediazione, di evocazione, è “medium”. Mi piace dipingere con gli acquerelli “en plein air”per l’immediatezza, la freschezza e la luminosità. Ultimamente  il mio cammino con loro mi sta portando a scoprire aspetti più intimi e nascosti del mio animo, dove i temi dell’acqua e della vita si intrecciano e si compenetrano in un vortice di passione e di turbamento.

GIUSEPPE MAFRICA

Gigli
(ha esposto le sue opere presso la Chiesa dei Battuti)

Giuseppe Mafrica è nato il 12 luglio 1969 a Bruzzano Zeffirio (RC). Terminata la terza media  è andato a lavorare come operaio catramista.
Il 30 Novembre 1993 ha avuto un grave incidente sul lavoro cadendo da un tetto e, dopo tre mesi di coma, si risveglia facendo tutte le terapie necessarie.
Per riacquistare la normalità  in ospedale ha cominciato a fare pittura come terapia di gruppo. Adesso dipinge in privato e partecipa a mostre e concorsi.

FEDERICA MINERVA

Tenerezza
(ha esposto le sue opere presso la Chiesa dei Battuti)

Nasce nel 1973 a Torino dove si diploma al Liceo Artistico R. Cottini e successivamente si laurea in architettura al Politecnico di Torino. Nonostante il libero esercizio della professione di architetto nel territorio di Torino e Provincia, continua a coltivare la sua grande passione per la pittura. Disegna da quando era piccola, ancora bambina, sperimentando varie tecniche del colore, acquerello, tempera ed olio. La  predilezione per la figura, vista nelle forme più fantastiche ed immaginarie, la porta a disegnare particolareggiati personaggi immaginari, dettagliati nelle loro fantastiche forme di gnomi, elfi, animali e mostri, con facce buffe e contorte.

martedì 9 giugno 2015

VITTORIO MOSCA

Sacra Famiglia
(ha esposto le sue opere presso la Chiesa dei Battuti)


Ex operaio metalmeccanico. Autodidatta. Fin da piccolo l'arte e la cultura sono sempre state le mie grandi passioni. Ho sempre dipinto dedicando particolare attenzione al disegno, crocevia di ogni forma artistica visiva. Da anni utilizzo anche tecniche antiche. L'altra grande passione è il presepe che ho cominciato a realizzare da piccolo aiutando mio nonno, ho dedicato molti studi a quest'arte con particolare attenzione agli aspetti simbolici e scenografici. Realizzo presepi utilizzando solo componenti naturali.

venerdì 5 giugno 2015

ROSA GATTUSO

Dice di lei: "Nel 1982 acquistai la mia prima reflex, si trattava di una Yashica FX-3. Avevo 20 anni, ed allora si andava in giro con la tracolla contenente pochi rullini da 24 o 36 pose, qualche obiettivo e un paio di filtri. Non potevo minimamente immaginare che un giorno avrei visto le fotografie immediatamente dopo lo scatto, o che mi sarei potuta concedere più di 36 scatti senza cambiare rullino. In quei mitici anni ’80 conobbi e collobarai con un fotografo professionista che aveva uno studio fotografico dove appresi le tecniche dello sviluppo e della stampa fotografica. in questi ultimi anni ho frequentato numerosi corsi di fotografia ed ho imparato molto frequentando grandi fotografi dai quali ho ricevuto tanto anche a livello umano.

GIADA GAIOTTO

Autoritratto con insetti
Nata a Ciriè (To) nel 1987. Accademia Albertina di Belle Arti a Torino. Pittura “animalier” che va dal più piccolo degli insetti, per arrivare a lupi e felini. Grande spazio al ritratto..umano : grafite e acquerello per i suoi "miti" e ritratti ad olio per amici e personaggi di oggi. Particolarmente interessante il ritratto “faceworld” elaborato da Giada prima al computer, analizzando le risposte ad un questionario, e poi realizzato con tecnica classica ad olio su tela: ne nasce una azione pittorica che sfocia nell’arteterapia.

GIAMPAOLO MULIARI

(ha esposto le sue opere presso la Chiesa dei Battuti)

Per vedere le foto della mostra clicca qui https://goo.gl/0CBPeh

Giampaolo Muliari è nato a Besana in Brianza il 3 novembre 1965.
Pittore realista a tematica sociale si è diplomato al Liceo Artistico "Beato Angelico" di Milano nel 1983 e all'Accademia Belle Arti di Brera nel 1989. Alla tematica dell'infanzia ha dedicato due pubblicazioni monografiche: "La vita, un dono sempre" (1992) e "L'amore oltre la vita" (1996).
Ha esposto le sue opere in numerose mostre personali, tra cui: Assisi, Basilica S.Maria degli Angeli.

Al Torino, altra grande passione trasmessa dal padre Gianfranco, ha dedicato 200 opere a pastello su carta.

NAZARENA BRAIDOTTI

A guardar bene già si smorza
Nata a Ciriè, vive e lavora a Torino. Dopo l'insegnamento, due grandi passioni: la scrittura e la pittura.
Un' esperienza significativa come la creazione di acquerelli legati alla poesia della canavesana Maria Germano ha aggiunto passione alla tecnica e liberato il gesto pittorico, ricreando la possibilità di un cammino parallelo di colore e parola. Chiave di lettura, la poesia.